Migliori scambi di margine Bitcoin con alto leveraggio

Trading di margine bitcoin 101

Molti principianti commettono errori. Questa è una parte standard del processo di apprendimento. Ma questi errori possono essere costosi se ci si immischia nel trading dei margini senza comprendere i rischi che comporta. Di seguito vi spiegheremo come funziona e quali rischi comporta.

Come funziona il trading a leva?

Il trading di margini è semplice e attraente per molti trader. Acquistare sul margine può essere definito come prendere in prestito denaro da un broker per acquistare beni, azioni, valute, ecc. Ottenendo un prestito dal vostro broker, potete ottenere più azioni di quanto potreste fare normalmente.

I migliori broker:

Se volete iniziare il trading con il margine bitcoin – PrimeXBT e Bitmex sono probabilmente i migliori broker per farlo al momento, insieme a Deribit. Due broker offrono uno sconto a pagamento ai loro nuovi clienti – basta cliccare sui link qui sotto e beneficiare di un esclusivo sconto a pagamento del -10% presso i principali broker bitcoin ad alto leverage:

Vai a lungo o a corto con il denaro che prendi in prestito!

Ecco un esempio:

Vi aspettate un aumento del prezzo di un certo altcoin, ma avete solo 2000 dollari americani. Se aveste più soldi da investire, potreste ottenere profitti più alti. Il trading dei margini è la soluzione più semplice: dopo aver depositato 2000 dollari, è possibile prendere in prestito fino al 50% dell’importo depositato. Così ora potete avere 3000 dollari da investire. Naturalmente, è possibile prendere in prestito meno, il 10 o il 25 per cento del deposito, se lo si desidera.

Se il prezzo dell’altcoin che hai comprato aumenta, sarai in grado di rimborsare il prestito e di mantenere comunque un buon profitto per te stesso.

Suona bene, vero? Beh, non è sempre.

I rischi del trading di margini ad alto indebitamento

La cosa che molti principianti non capiscono o tendono a trascurare è cosa succede se il vostro investimento va male. Di seguito sono riportate alcune cose a cui gli utenti devono pensare quando iniziano a fare trading di margine.

Mantenere un livello di equity

Le piattaforme di trading richiedono sempre che i trader mantengano un livello minimo di equity che è tipicamente fissato al 30%.

Se il vostro saldo scende al di sotto di questo livello, vi sarà richiesto di depositare ulteriori fondi sul conto per aumentare immediatamente il capitale proprio. Se non riuscite a depositare più soldi o semplicemente non volete, il broker chiuderà le vostre posizioni per aumentare il capitale proprio sul conto.

Gli interessi possono superare i profitti

Il trading sul margine può essere redditizio se viene utilizzato per investimenti a breve termine. Nel caso in cui non si investa il denaro e non si verifichi il salto di valore previsto, pensate a tagliare le perdite e a pagare gli interessi a breve termine. Mantenere aperta la vostra posizione di trading sul margine per un periodo più lungo può comportare delle perdite anche se il prezzo delle vostre azioni aumenta. Perché?

Il trading di margine viene fornito con tassi di interesse significativi e, in alcuni casi, i profitti non sono sufficienti a coprire i costi del prestito a lungo termine che avete preso. Questo non va confuso con bitcoin siti di prestito.

Il trading dei margini non ingrandisce solo i profitti, ma anche le perdite. Nel caso in cui le cose andassero male, non solo perderai il tuo investimento, ma ti ritroverai in rosso perché dovrai ripagare il denaro che hai preso in prestito al broker e pagare gli interessi.

Questo significa che se non stai attento, potresti finire in debito.

Dovrete anche considerare il fatto che i conti di margine sono più sensibili dei conti di trading standard alle fluttuazioni quotidiane del mercato. Questo aggiunge una certa dose di imprevedibilità al trading dei margini.

Consigli e trucchi per il trading dei margini

  1. Impostare stretti stop loss per il commercio di margine nelle valute criptate. L’obiettivo è quello di liquidare la posizione immediatamente non appena il prezzo si muove contro di voi.
  2. Non usare troppa leva con le valute criptate, perché le valute criptate sono molto volatili e possono scendere rapidamente di qualche punto percentuale, anche se il mercato è in rialzo.
  3. Tenete d’occhio le vostre operazioni di margine. A causa dell’alta volatilità, il mercato può cambiare costantemente, quindi dovreste sempre prestare molta attenzione alle vostre operazioni con i margini.
  4. Non diventare avido. È sempre facile dire che il prezzo può continuare a salire, ma a volte è meglio prendere i profitti e non speculare ulteriormente.
  5. Inizia con un piccolo credito. Soprattutto all’inizio si possono ancora commettere molti errori, quindi si dovrebbe prima provare con un piccolo credito.
  6. Aspetta il momento giusto. Si dovrebbe sempre aspettare il momento giusto per il Margin Trading. Questo può essere per esempio, se il Bitcoin ha superato un limite significativo e quindi sale ulteriormente.
  7. In passato abbiamo spesso visto che il prezzo del Bitcoin è aumentato significativamente di nuovo dopo aver rotto un numero tondo, quindi sarebbe un buon momento per entrare.

La negoziazione dei margini è una negoziazione con margini di profitto. Si specula su un aumento del prezzo o su una perdita di prezzo. A differenza dell’acquisto di Bitcoins, il Margin Trading non investe il proprio capitale. Maggiori informazioni sul crypto trading con leva finanziaria possono essere trovate su MarginBull.

Se si ipotizza che il prezzo dei Bitcoin aumenterà in futuro, si acquistano Bitcoins. Per esempio, pagate 4.000 euro per un Bitcoin, ma non dovete pagare l’importo immediatamente. Poco tempo dopo avevi ragione sulla tua ipotesi e il prezzo è salito. Quindi vendi di nuovo l’unico Bitcoin per 4.100 Euro. Il broker ti pagherà la differenza, meno le spese, sul tuo conto e potrai trasferire il denaro sul tuo conto bancario.

Molti dei trader di margine piazzano le loro scommesse su un marchio di identificazione e il Bitcoin che acquistano viene venduto automaticamente a questo marchio. Questa tecnica vantaggiosa mantiene il rischio il più basso possibile. D’altra parte, può anche accadere che molti trader abbiano fissato il marker allo stesso prezzo e che si verifichi una vendita di massa. Ciò causerebbe un forte calo dei prezzi.

Tra i commercianti Bitcoin, molti commercianti privati commerciano con margine. Ciò è dovuto principalmente al fatto che gli investitori privati vedono la valuta digitale come una buona opportunità per ottenere un rapido profitto. Se decidete di fare trading con margine, dovreste assolutamente prestare attenzione a speciali limiti inferiori e superiori. Quando si fa trading, i bitcoin vengono scambiati preferibilmente in dollari USA e quindi si dovrebbe osservare il tasso di cambio del dollaro. Rompere un segno preminente, come ad esempio 4.000 dollari, può portare ad una rapida tendenza al ribasso. Oltre ai famosi Bitcoin di fama mondiale, è possibile scambiare molte altre valute criptate su Internet.

Come funziona il trading di altre valute criptate con la leva finanziaria?

Grazie al grande successo dei Bitcoins, sono emerse molte altre valute digitali. A intervalli regolari, nasce una nuova moneta. Oggi ci sono più di 1.000 valute digitali in tutto il mondo. Molte altre monete crittografiche scompaiono dalla scena con la stessa rapidità con cui sono apparse. Molti operatori hanno in mente solo il denaro veloce e scompaiono con il denaro degli investitori. Tuttavia, ci sono poche altre monete oltre ai Bitcoin, che hanno successo e sono serie e che valgono comunque la pena di essere scambiate.

Ethereum (ETH)

Questo cripto-moneta etere è probabilmente il concorrente più popolare di Bitcoin. Fondamentalmente, l’etere non è affatto una valuta digitale, ma piuttosto una piattaforma digitale per i cosiddetti Smart Contracts. Questa piattaforma Internet possiede una propria moneta criptata con il nome di Ether. La valuta digitale viene utilizzata per tutti i contratti intelligenti della piattaforma. L’etere esiste solo dalla metà del 2015. L’obiettivo più importante della piattaforma digitale Ethereum non è la creazione di una nuova moneta criptata. Piuttosto, deve essere creato un nuovo Internet decentralizzato, il Web 3.0. Ciononostante, la moneta etere può essere scambiata su molte borse su Internet e gode di grande popolarità. Su un portafoglio è possibile memorizzare la valuta in modo permanente.

Litecoin (LTC)

Litecoin è una delle valute digitali più antiche di Internet. È stata già pubblicata nell’ottobre 2011 e per molti trader rappresenta l’argento per la valuta digitale d’oro Bitcoins. Per questo motivo, entrambe le monete hanno molte somiglianze. Proprio come il Bitcoin, la valuta crittografica Litecoin si basa su un protocollo di crittografia open source. A differenza del Bitcoin, i blocchi non vengono generati ogni 10 minuti, ma anche ogni due minuti e mezzo. Pertanto il Litecoin ha un totale di 4 volte il numero di unità. È possibile scambiare la seconda valuta digitale più popolare su molti siti Internet. I Litecoin possono essere scambiati proprio come i Bitcoin e conservati in un portafoglio. Se vi capita di avere già un conto presso il noto provider Coinbase, potete conservare Ethereum e Litecoins così come i Bitcoins nel portafoglio.

Dogecoin (Doge)

Il Dogecoin originariamente doveva essere solo una parodia del Bitcoin e si è evoluto nel tempo in una valuta in rapidissima crescita. La moneta digitale deve il suo nome al Internet Internet Meme Doge (una parola modificata dalla parola inglese doge). In dettaglio è un cane della razza Shiba Inu. Il Dogecoin è stato pubblicato nel 2013 il 6 dicembre. Da allora, sia la popolarità che il prezzo di questa moneta sono cresciuti rapidamente. Sulla piattaforma reddit è stata pubblicata una foto della Spitzrasse asiatica e così la nuova moneta ha ottenuto il suo volto. Come il Bitcoin e il Litecoin, anche il Dogecoin è una moneta open source. Le Dogecoin, come la maggior parte delle valute criptiche, si creano scavando. Se volete comprare o vendere le Dogecoin, avete bisogno di un portafoglio. La comunità dei Dogecoin è spesso elogiata dalla stampa per aver donato così tanti soldi a varie associazioni di beneficenza.

Dash (DASH)

Ai suoi albori, questa moneta digitale si chiamava Darkcoin. La denominazione è legata al protocollo di blocco. Il cuore di questo protocollo è un meccanismo speciale che rende anonime tutte le transazioni. Questo ha il nome Darksend. La moneta criptata Dash è caratterizzata da transazioni anonime in pochi secondi. Supponendo che i Bitcoins siano oro e i Litecoins siano argento, questa valuta è il contante digitale. Per questo motivo, Dash non è un diretto concorrente delle due valute conosciute, ma piuttosto una sorta di complemento. Il meccanismo Darksend si basa sul CoinJoin e questo viene utilizzato nuovamente con il Bitcoin. Ma il servizio non appartiene direttamente al protocollo Bitcoin, ma appartiene ad un altro intermediario e questo porta con sé una sorta di centralizzazione. Darksend va in un altro modo ed è direttamente ancorato al protocollo Dash. L’anonimizzazione si ottiene senza un intermediario e ogni transazione viene inviata attraverso più nodi. Questo aumenta notevolmente la privacy.

Ripple (XRP)

L’idea alla base del protocollo open source viene da Ryan Fugger ed è stata costantemente sviluppata dai Ripple Labs. Nella sua fase finale, il protocollo open source sarà sia un mercato dei cambi che un metodo di pagamento peer-to-peer distribuito. La rete di Ripple supporta tutte le valute conosciute. Ripple si basa su un database pubblico e condiviso che contiene un registro con tutti i saldi dei conti. Inoltre, Ripple contiene una propria valuta digitale chiamata XRP. Questa può essere utilizzata per il mantenimento del valore o per il trading.

 

Cosa si deve considerare come principiante?

Prima di iniziare, consulta prima un sito sul Negoziazione di margini. Si dovrebbe leggere l’argomento e familiarizzare con i termini più importanti. Come principiante farete sicuramente uno o due errori e probabilmente perderete anche dei soldi. La maggior parte dei trader commette molti errori all’inizio, ma d’altra parte raccoglie anche esperienze importanti. Purtroppo molti principianti possono essere scoraggiati abbastanza velocemente. Dopo i primi fallimenti smettono di fare trading. Affinché questo non succeda a voi, dovreste prestare attenzione ai seguenti suggerimenti.

Raccogliere abbastanza conoscenze prima

In generale, nel mondo finanziario si applica il seguente principio: Si dovrebbe commerciare solo con strumenti finanziari che si comprendono appieno. Per questo motivo, non dovreste iniziare subito la formazione e dovrei prima informarvi ampiamente su tutti i temi importanti. Dovete assolutamente sapere cosa sono i Bitcoin e come funziona la valuta digitale in dettaglio. Dovreste anche conoscere le opportunità e i rischi del trading dei Bitcoin. Lo stesso vale per qualsiasi Altcoin che si voglia negoziare.

Inizia con importi inferiori

Le perdite di solito non possono essere evitate all’inizio, ma è possibile limitarne l’importo. Prima di tutto acquisire esperienza nel trading su un periodo di tempo più lungo e scommettere solo importi inferiori. Con il tempo vi farete un’idea delle diverse situazioni di mercato e imparerete gli aspetti psicologici più importanti. Perderete sicuramente dei soldi una volta ogni tanto, non lasciate che questi contrattempi vi scoraggino e imparate dai vostri errori da principianti.

Utilizzare monete alternative

Tra le numerose monete antiche, alcune monete come Ethereum, Dash, Doge e Litecoin hanno dato prova di sé più volte e sono interessanti alternative per i commercianti. In generale, è vantaggioso diversificare il portafoglio esistente e aumentare i rendimenti. È una legge non scritta tra i trader professionisti che non tutto il capitale viene investito in un prodotto. Pertanto, è anche un vantaggio se si combina il trading Bitcoin con il trading di altri strumenti finanziari.

Mantenete sempre al sicuro le vostre posizioni

Nel giro di pochi minuti, il prezzo di una valuta può diminuire o aumentare di diversi punti percentuali. Per questo motivo, nel trading di Bitcoins o di altre valute digitali, è essenziale proteggersi da possibili rischi. Con molti broker, come eToro, avete a disposizione diversi strumenti di gestione del rischio. Tra le altre cose, è possibile impostare limiti o piazzare ordini di stop. Limitando individualmente la dimensione della vostra posizione a una percentuale fissa del capitale attualmente disponibile, potete proteggere il vostro portafoglio da una perdita di valore.

Preleva le tue monete quando non fai trading!

Uno dei consigli più importanti. Ritirate le vostre monete quando non commerciate attivamente con loro. Il rischio che uno scambio venga violato è sempre presente – ed esempi importanti come Mt. Gox, Bitfinex, Cryptopia e molti altri hanno dimostrato che c’è sempre un hacker più intelligente del team di sicurezza – e in questo caso, potresti perdere tutte le tue monete. L’unico modo per proteggersi è ritirare le monete nel proprio portafoglio. O un portafoglio software sul vostro computer – o (meglio) sul vostro portafoglio hardware come il Trezor o i dispositivi Ledger. Non usate mai la vostra moneta come portafogli. Mai.

Conclusione

Investire sul margine è redditizio solo se il vostro investimento vi permette di rimborsare il prestito con gli interessi. Quando sapete cosa fate e come assicurarvi la vostra posizione, può essere molto redditizio. Se non sapete cosa fate, diventate avidi, avete posizioni troppo grandi o non impostate correttamente i vostri stop-loss – potreste essere liquidati e perdere tutti i vostri soldi in breve tempo. Quindi, sappiate che con tutti i vantaggi che il trading dei margini vi offre – ci sono seri svantaggi. Non essere il tipo che ha perso tutto il suo bitcoin prima di arrivare a 100.000 dollari o più.

Se stai pensando al margin trading, considera l’idea di iniziare con piccoli passi e di imparare con l’esperienza. Il trading dei margini può essere uno strumento prezioso se siete in grado di ridurre i rischi al minimo assoluto.

Share your Experiences